Editoriali, News

Firenze e la sfida di una logistica sostenibile

Il centro storico di Firenze affronta la sfida di gestire un'alta densità di attività commerciali e di operazioni quotidiane di trasporto merci. Per preservare la vivibilità urbana, migliorare la gestione dei veicoli di consegna merci ed evitare congestione e uso improprio delle aree pubbliche, Firenze partecipa al progetto europeo UNCHAIN.

Con la pandemia e il mondo frenetico odierno e il commercio elettronico, la domanda di consegne a domicilio è aumentata andando ad incrementare il traffico logistico del centro storico legato allo specifico settore commerciale dell’HoReCa (Hôtellerie-Restaurant-Café), mettendo a dura prova gli spazi urbani, incidendo sulla congestione del traffico, inquinamento , uso improprio degli spazi e problemi di sicurezza stradale.

La logistica dell’ultimo miglio, ovvero il tragitto delle merci dai punti di produzione e vendita fino al destinatario finale ovvero il cliente, diventa così il tema di interesse del progetto europeo UNCHAIN, che intende rivoluzionare la logistica urbana e creare città sostenibili, resilienti e sicure per tutti, a cui Firenze partecipa insieme ad altre 7 città europee:

  • Berlino, Madrid e Firenze come pilota e laboratori di sperimentazione
  • Riga, Funchal, Praga e Mechelen come follower

Il progetto europeo UNCHAIN: rivoluzionare la logistica urbana

Per risolvere le criticità legate alla congestione del traffico, alla sicurezza e all’ambiente, UNCHAIN abbatte le barriere dei dati, abilitando una cooperazione tra le autorità pubbliche e le parti interessate della logistica, ottimizzando le operazioni urbane, pianificando le città intelligenti muovendosi verso futuri a impatto climatico zero sviluppando soluzioni urbane basate sui dati, responsabilizzando al contempo il processo decisionale.

Il progetto infatti consentirà agli operatori della logistica e agli amministratori delle città di prendere decisioni informate e migliorare l’efficienza operativa.

Abbattere i silos nella condivisione dei dati e promuovere la collaborazione tra pubblico e privato apre la strada ad una logistica urbana condivisa: più sostenibile, capace di aiutare le città nel prevedere l’impatto delle nuove politiche sul territorio e che le accompagna nel percorso verso la neutralità climatica, rendendole più resilienti.

Creando uno spazio europeo unico e transfrontaliero per i dati sulla mobilità, sarà implementato un innovativo set di servizi di logistica urbana nelle varie città per ottimizzare l’allocazione dello spazio urbano, migliorare la capacità di elaborazione delle politiche degli enti locali e ottimizzare la gestione della rete e il funzionamento logistico.

UNCHAIN a Firenze

Firenze – e in particolare il suo centro storico – non è esente dalle sfide della logistica urbana legata alle persone e alle merci: gestire un’alta densità di attività commerciali, sopportare la pressione del turismo, organizzare operazioni di trasporto merci quotidiane, preservare l’autenticità del contesto urbano e promuovere al contempo la sua vivibilità urbana. 

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), ed in particolare il relativo Piano Urbano della Logistica Sostenibile (PULS) recentemente approvato, sottolineano la necessità di ridurre i veicoli per la consegna delle merci nell’ultimo miglio e di ottimizzare l’uso del tempo e dello spazio urbano per evitare congestione, pressione e uso improprio delle aree pubbliche.

Le attività del progetto UNCHAIN ​​a Firenze sono incentrate proprio sul centro storico, con l’obiettivo di migliorare la congestione del traffico, la qualità dell’aria, i tempi di attesa e la manutenzione urbana gestendo meglio l’accesso dei veicoli per la consegna delle merci.

Firenze per il clima e la logistica

La mobilità è uno dei quattro temi al centro del nostro percorso di partecipazione, insieme a energia, ambiente urbano ed economia circolare, e fra le 127 organizzazioni sostenitrici di Firenze per il clima, molte promuovono l’uso più consapevole dei mezzi di trasporto urbani, per un’aria più pulita e una città più sostenibile.

I tavoli di lavoro con i nostri sostenitori hanno quindi visto anche agli operatori della logistica del progetto UNCHAIN, data l’importanza che questo settore riveste nella transizione ecologica e nel percorso condiviso della città.

Per questo motivo, all’incontro del 16 aprile aperto ai sostenitori hanno partecipato anche alcuni operatori della logistica come UPS, partner del progetto europeo UNCHAIN, FedEx e Confindustria per discutere assieme, nell’ambito del tavolo della mobilità, la sfida della logistica urbana alla base di UNCHAIN.

Scopri di più sul progetto UNCHAIN